Migliori crypto su cui investire 2024 | Crypto da Comprare Oggi

Gianluca Lombardi, 15 min di lettura
Ultimo aggiornamento: 12 Aprile, 2024

Eccoci qui, nel bel mezzo di un mercato toro, e Bitcoin si scambia poco sotto il suo massimo storico a 72.000 dollari.

Questo è un chiaro segnale che il mercato è pronto per crescere e gli investitori stanno cercando opportunità di guadagno.

Ti riconosci in questa descrizione?

Probabilmente è il momento giusto per considerare come diversificare il tuo portafoglio di criptovalute, dato che il mercato toro è proprio dietro l’angolo.

In questo post condividerò la mia esperienza di 7 anni nei portafogli di investimento in cripto, dopo essere stato attivo nello spazio cripto per ben due cicli di Bitcoin – quello del 2017 e quello del 2021.

Ho accumulato una ricchezza di conoscenze, alcune delle quali apprese a mie spese.

Gli errori che ho commesso e come ho imparato da essi per migliorare la mia strategia di investimento in cripto.

Così non dovrai commettere gli stessi errori per imparare, perdendo capitale.

Esplorerò le migliori pratiche per allocare il tuo portafoglio di trading o investimento in cripto.

Errori Che Ho Fatto – e Che Puoi Evitare

  1. Investire Troppo in Altcoin (Sh*tcoins) nel 2017

Durante il boom delle cripto del 2017, mi sono lasciato trascinare e ho investito pesantemente in numerose altcoin come mossa a lungo termine.

TenX, Vechain, Neo…

LOL

Queste erano chiaramente criptovalute speculative e non provate che pensavo mi avrebbero dato alti ritorni ma erano fondamentalmente deboli.

Il risultato è stata una significativa perdita del valore in Bitcoin dopo che queste monete si sono svalutate rapidamente quando il mercato ha preso una brutta piega.

Non ripetere il mio errore.

  1. Ignorare l’Analisi Fondamentale

Guidato dall’avidità, spesso ho tralasciato di fare ricerche approfondite sulla fattibilità di mercato e sulle fondamenta tecnologiche delle monete in cui investivo. Questa negligenza ha portato a scelte di investimento scadenti che non hanno resistito alle pressioni del mercato.

L’avidità è un’emozione facile da riconoscere, non cascarci.

  1. Non Avere Preso Profitti

Durante il rally toro, ho perso opportunità di incassare profitti perché ho tenuto le monete troppo a lungo, spinto ancora una volta dall’avidità di ottenere rendimenti ancora più alti.

Mi sentivo come se stessi deludendo le mie decisioni di investimento precedenti ed ero ostinato a mantenere queste assurde altcoin.

Questo ha portato alla dissipazione dei guadagni potenziali con la correzione del mercato.

Non esitare a prendere profitto, anche se i prezzi dovessero aumentare ancora dopo. Va bene così.

Lezioni Che Ho Imparato – e Che Puoi Applicare

  1. Evitare le Shitcoin a Lungo Termine nel 2021

Nel successivo mercato toro del 2021, avevo imparato dagli errori del 2017 e sono diventato molto più selettivo nei miei investimenti.

Ho capito che, anche se queste monete ad alto rischio potevano teoricamente generare rendimenti del 100x, era più probabile che perdessero il 90% del loro valore in un mercato orso. Questo approccio cauto ha preservato il mio capitale ed evitato perdite significative.

  1. Trading Strategico per Accumulare Bitcoin

Invece di investire a lungo termine in altcoin, ho iniziato a scambiarle strategicamente per accumulare più Bitcoin. Ho focalizzato su Bitcoin come mia risorsa principale e ho iniziato a misurare il mio portafoglio in BTC piuttosto che in EUR o USD.

  1. Implementare Stop-Loss e Prendere Profitti

Un aggiustamento significativo nella mia strategia è stato l’uso disciplinato degli ordini di stop-loss per vendere le monete prima che potessero subire perdite ancora maggiori.

Ho iniziato a prendere profitti sistematicamente durante le ondate di aumento dei prezzi, il che ha aiutato a bloccare i guadagni e a reinvestirli saggiamente.

Senza sentirmi male per questo.

Da Bitcoin a Ethereum e da Ethereum alle Altcoin

Ecco un modello che ho notato—e forse lo hai notato anche tu.

Dopo un grande rally di Bitcoin, l’attenzione spesso si sposta su Ethereum.

Perché le persone cercano il prossimo Bitcoin, pensando che sia già troppo costoso.

Ma poi passano alle altcoin. Alla ricerca di meme, cani, gatti e tutte le altre sciocchezze. Perché le persone sono avide e gli piace giocare d’azzardo.

Fare trading con queste monete va bene, ma prendilo con cautela riguardo agli investimenti a lungo termine. Tutto si riduce all’analisi fondamentale, su cui mi concentrerò più avanti nel post.

Costruire un Portafoglio di Cripto Intelligente nel 2024

Siamo realistici: ho commesso alcuni errori costosi durante il ciclo del 2017. Mi sono lasciato trascinare dall’entusiasmo per le nuove monete che promettevano di cambiare il mondo ma che alla fine non sono andate da nessuna parte.

Molte non sono durate, e alcune erano truffe.

Entro il 2021, avevo imparato ad essere più selettivo. Cercavo altcoin con una vera tecnologia e team solidi alle spalle. Ho imparato a guardare oltre l’hype e a capire davvero cosa stava succedendo dietro le quinte.

Ecco il punto cruciale: la diversificazione è la chiave. Nel mondo delle cripto, questo significa che non tutte le monete sono uguali. Bitcoin è come l’ancora del mio portafoglio: è stabile e affidabile. Ethereum offre un po’ più di crescita con un ragionevole livello di rischio. E le altcoin? Sono la mia possibilità di vincere davvero in grande, ma sono anche rischiose.

Il mix giusto dipende da quanto rischio sei disposto a tollerare e dai tuoi obiettivi finanziari. Per me, significa avere un buon equilibrio tra asset affidabili e potenziali grandi vincitori, così non resto sveglio tutta la notte preoccupato di perdere tutto su una scommessa rischiosa.

Le mie scelte sono guidate da ciò che mi aspetto dal mercato nel 2024 e sono strettamente correlate al carattere ciclico di Bitcoin – il giocatore più forte e il motore del mercato.

Quale criptovaluta comprare oggi: Composizione del portafoglio di criptovalute

our crypto portfolio

Esclusione di responsabilità per gli investimenti

Le informazioni qui fornite non costituiscono consulenza sugli investimenti, consulenza finanziaria, consulenza sul trading o qualsiasi altro tipo di consulenza, e l’utente non deve considerare il contenuto del sito come tale. Non consigliamo di acquistare, vendere o detenere alcuna criptovaluta. Prima di prendere qualsiasi decisione in materia di investimenti, è necessario condurre la propria due diligence e consultare il proprio consulente finanziario.

Il mio portafoglio è diversificato tra le 10 criptovalute più capitalizzate, con solidi fondamentali e casi d’uso sensati.

Le esploro una per una più avanti in questo articolo.

Le allocazioni vengono riviste e modificate periodicamente, seguendo da vicino il dominio del Bitcoin e il flusso di fondi verso le altcoin.

Skilling: La Tua Scelta Numero Uno per il Trading di Criptovalute nel 2024

Esplora Skilling, la piattaforma europea di trading di criptovalute che parla direttamente al cuore degli investitori italiani.

Con Skilling, entri in un mondo di trading intuitivo, sicuro e completamente in italiano, progettato per guidarti verso il successo. La nostra piattaforma, regolamentata nell’UE, ti offre strumenti avanzati e un’assistenza clienti dedicata, rendendo il trading di criptovalute un’esperienza senza precedenti.

Unisciti a Skilling oggi: inizia con facilità, investi con fiducia e sfrutta al massimo il tuo potenziale di trading.

10 Migliori Principali Crypto su Cui Investire oggi

Sulla base di un’analisi approfondita basata sul suddetto quadro di valutazione delle criptovalute, le seguenti criptovalute emergono come i migliori progetti blockchain in grado di fornire valore nel 2024 e oltre.

1. Bitcoin (BTC) – Criptovaluta Numero 1

Bitcoin (BTC) (50% del nostro portafoglio) è la prima criptovaluta e la principale per capitalizzazione di mercato e non ha bisogno di presentazioni. Secondo la domanda del mercato, è la migliore criptovaluta su cui investire. Gli aspetti principali includono:

  • Creato nel 2009 dall’anonimo Satoshi Nakamoto.
  • Offerta massima di 21 milioni di BTC con oltre 19 milioni attualmente in circolazione.
  • Blockchain decentralizzata che utilizza il proof-of-work garantito dal mining.
  • Principali casi d’uso come riserva di valore dell’oro digitale e sistema di pagamento.
  • Accettato da migliaia di commercianti e aziende in tutto il mondo.

logo bitcoin con sfondo

La scelta del Bitcoin per metà del nostro portafoglio d’investimento nel 2024 è stata dettata dalla sua posizione consolidata di criptovaluta principale e più matura del mercato, sostenuta dall’approvazione di un ETF sul Bitcoin da parte della SEC a gennaio, che segnala la crescente accettazione da parte delle istituzioni e il crescente coinvolgimento di Wall Street nello spazio delle criptovalute, unitamente all’impatto rialzista previsto sul suo prezzo a causa dell’evento di dimezzamento del Bitcoin previsto per l’aprile 2024.

Non sai come iniziare? Consulta questa guida all’acquisto del bitcoin con paypal.

Un’opzione che accetta PayPal e che ci piace è Plus500 un broker regolamentato dall’UE.

2. Ethereum (ETH) – La migliore altcoin?

Ethereum (20% del nostro portafoglio) è il secondo progetto di criptovaluta più grande e ha essenzialmente creato il concetto di contratti intelligenti programmabili e applicazioni decentralizzate (dApp).

  • È stato lanciato nel 2015 da Vitalik Buterin e altri co-fondatori.
  • Non c’è un’offerta massima fissa, ma l’emissione annuale è limitata.
  • L’attuale modello proof-of-work sta passando al proof-of-stake consensus.
  • Alimenta un vivace ecosistema di applicazioni decentralizzate finanziarie e non.
  • Livello di regolamento per la maggior parte delle monete stabili, NFT, metaverse e giochi blockchain.

criptovaluta ethereum da acquistare

Nel 2024, abbiamo allocato il 20% del nostro portafoglio di investimenti in Ethereum, grazie ai previsti aggiornamenti della rete che ne migliorano la scalabilità e l’efficienza e al previsto lancio di un Ethereum ETF da parte di Blackrock, che segnala un forte interesse istituzionale e un potenziale di crescita significativa del mercato.

Investite in Ethereum con il broker Skilling, regolamentato dall’UE.

3. Binance Coin (BNB)

Binance Coin (BNB) (0% temporaneo del nostro portafoglio) è la criptovaluta nativa della piattaforma di scambio di criptovalute Binance. Alcuni aspetti chiave sono:

  • Lanciata nel 2017 da Changpeng Zhao, fondatore di Binance.
  • Offerta massima di 200 milioni di BNB. Oltre 168 milioni attualmente in circolazione.
  • Funziona su Binance Smart Chain, una blockchain compatibile con Ethereum Virtual Machine.
  • Utilizzata principalmente nella borsa di Binance per le commissioni di trading e altri servizi della piattaforma.
  • È uno dei token di utilità più utilizzati per capitalizzazione di mercato.

Le migliori criptovalute da comprare - logo bnb

Riconosciamo il potenziale di investimento di Binance Coin, ma al momento ci asteniamo dall’includerla nel nostro portafoglio fino a quando non saranno chiarite le incertezze relative al suo fondatore, CZ, e le crescenti pressioni normative su Binance.

4. Cardano (ADA)

Cardano (4,9% del nostro portafoglio) mira ad evolversi come piattaforma blockchain sostenibile e scalabile, utilizzando una rigorosa ricerca accademica con una grande comunità di criptovalute.

  • Fondata nel 2015 dal co-fondatore di Ethereum Charles Hoskinson.
  • Offerta massima di 45 miliardi di ADA. Oltre 35 miliardi sono attualmente in circolazione.
  • Utilizza Ouroboros proof-of-stake, che consente di ottenere ricompense per i titolari.
  • La roadmap si concentra sulla ricerca peer-reviewed e su lanci controllati.
  • Sede di applicazioni finanziarie decentralizzate e di altre DApp in fase di sviluppo.

logo cardano con sfondo

Nel 2024, abbiamo allocato il 4,9% del nostro portafoglio a Cardano, considerando il suo forte potenziale di crescita basato sui continui progressi tecnologici, una roadmap di sviluppo impegnata e la sua crescente adozione in applicazioni e soluzioni decentralizzate.

 

5. Solana (SOL)

Solana (5.5% del nostro portafoglio) è esplosa nell’ultimo anno diventando una delle prime 10 criptovalute grazie alla sua velocità incredibile e alle sue basse commissioni.

  • Lanciata nel 2020 da Anatoly Yakovenko.
  • Non c’è un’offerta massima fissa. L’attuale offerta in circolazione è di circa 350 milioni di SOL.
  • Sfrutta il consenso proof-of-history e proof-of-stake per consentire 50.000 TPS.
  • Tempi di blocco inferiori a 400 millisecondi con costi di transazione di 0,00025 dollari.
  • Ecosistema in espansione di DeFi, NFT e applicazioni Web3 costruite su Solana.

logo solana con sfondo

L’attrattiva di Solana come investimento per il 2024 deriva dalla sua rete blockchain ad alta velocità e a basso costo, che è sempre più favorita per le applicazioni di finanza decentralizzata (DeFi) e NFT, insieme ai continui miglioramenti della rete e alla crescente adozione da parte di sviluppatori e utenti.

6. Polkadot (DOT)

Polkadot (4.6% del nostro portafoglio) utilizza un design unico incentrato sull’interoperabilità tra diverse blockchain e sulla parallelizzazione interna.

  • Fondata dal co-fondatore di Ethereum Gavin Wood.
  • La disponibilità massima è di 1 miliardo di DOT. Attualmente sono in circolazione circa 1 milione di DOT.
  • Utilizza la Nominated Proof-of-Stake (NPoS) per il consenso.
  • La caratteristica principale sono le paracatene personalizzabili che si collegano alla Relay Chain principale.
  • Consente il trasferimento di beni e dati tra diverse blockchain.

logo polkadot con sfondo

Poiché l’interoperabilità della blockchain acquista importanza, Polkadot mira ad alimentare la prossima generazione di applicazioni e servizi Web3. Il progetto mostra un potenziale promettente.

7. Polygon (MATIC)

Polygon (4.2% del nostro portafoglio) funziona come una soluzione di scalabilità di livello 2 per Ethereum sotto forma di sidechain per migliorare la velocità delle transazioni e ridurre le commissioni.

  • Lanciato originariamente come Matic Network nel 2017.
  • Offerta massima di 10 miliardi di MATIC. Circa 7,5 miliardi attualmente in circolazione.
  • Sfrutta il modello di consenso proof-of-stake.
  • Funziona come una sidechain con un ponte Ethereum.
  • Supporta un ecosistema in rapida crescita di DeFi, NFT, metaverse e altro ancora.

logo poligonale con sfondo

Migliorando la scalabilità di Ethereum, Polygon contribuisce a espandere la finanza decentralizzata e l’adozione di Web3. La crescita di Polygon è direttamente collegata al successo di Ethereum.

Chainlink (4.2% del nostro portafoglio) funge da rete oracolo decentralizzata che fornisce dati esterni alle blockchain per espandere le capacità dei contratti intelligenti.

  • Fondata originariamente nel 2014 da Sergey Nazarov.
  • La dotazione totale è di 1 miliardo di LINK. Circa 400 milioni sono attualmente in circolazione.
  • Gli operatori dei nodi forniscono feed di dati esterni alla catena garantiti da incentivi crittografici.
  • Integrato con tutte le principali blockchain e protocolli DeFi.
  • Ruolo chiave nella fornitura di feed di prezzi agli ecosistemi DeFi.

logo crypto chainlink con sfondo

Grazie a una forte presenza di sviluppatori e a una comprovata esperienza, gli oracoli di Chainlink forniscono l’infrastruttura di dati essenziale per alimentare la crescita delle applicazioni DeFi e Web3.

9. Injective Protocol (INJ)

Injective Protocol si propone di essere il livello di finanza decentralizzata per il trading di derivati cross-chain e gli scambi decentralizzati.

  • Lancio nel 2020 dopo la fondazione nel 2018.
  • Fornitura massima di 100 milioni di INJ. Attualmente ne circolano circa 35 milioni.
  • Sfrutta il consenso delegato proof-of-stake di Tendermint.
  • Borsa completamente decentralizzata incentrata sul trading di derivati.
  • Mira a creare un ecosistema finanziario decentralizzato per i mercati di trading.

injective protocol best crypto to buy now

Con l’espansione dei derivati e del trading nella finanza decentralizzata, Injective offre un protocollo leader specificamente focalizzato su questa nicchia. Il background del suo team nel settore del trading aiuta a guidare lo sviluppo.

10. Dogecoin (DOGE)

Dogecoin è una delle monete meme più importanti con una comunità appassionata.

  • È stata creata nel 2013 dagli ingegneri informatici Billy Markus e Jackson Palmer.
  • Non esiste un’offerta massima di token. Oltre 132 miliardi di DOGE attualmente in circolazione.
  • Utilizza un algoritmo di mining PoW simile al Litecoin.
  • Creata inizialmente per scherzo, si è guadagnata una folta schiera di fan, tra cui Elon Musk.
  • Le basse commissioni e la rapidità delle transazioni l’hanno resa popolare per le mance online.

Sebbene alcuni considerino Dogecoin uno scherzo, il suo marchio e l’adozione da parte di una comunità affezionata potrebbero consentirle di ritagliarsi una nicchia a lungo termine. L’appoggio di personaggi di alto profilo ne rafforza inoltre la visibilità. L’offerta illimitata rimane un problema per il mantenimento del valore a lungo termine.

#1 Scelta Top
Skilling
9.5
  • Regolamentato dall'UE
  • Spread quasi nulli
  • Oltre 50 criptovalute
  • Piattaforma facile da usare

 

73% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro  

#2
Plus500
9.3
  • Regolamentato dall'UE
  • Ampia gamma di CFD
  • Strumenti di gestione del rischio
  • Piattaforma facile da usare

 

82% dei conti degli investitori al dettaglio perdono denaro quando fanno trading di CFD con questo fornitore.

#3
eToro
9.1
  • Regolamentato dall'UE
  • Pioniere del social trading
  • Copy Trading
  • eToro Money Wallet

 

{etoroCFDrisk}% dei conti degli investitori al dettaglio perde denaro

Altre Criptovalute in Cui Investire Classificate 11-30

Al di là della top 10, ecco una panoramica dei principali progetti di criptovalute classificati dall’11 al 30 che meritano un’ulteriore ricerca:

Classifica Criptovaluta Descrizione
11 Cosmos (ATOM) Una rete decentralizzata di blockchain parallele indipendenti, con l’obiettivo di creare un’Internet delle blockchain.
12 Decentraland (MANA) Una piattaforma di realtà virtuale alimentata dalla blockchain di Ethereum.
13 Alpantic (ALPACA) Piattaforma di trading a leva che funge da alternativa al DEX.
14 Aave (AAVE) Protocollo di finanza decentralizzata leader nel settore dei prestiti e dei mutui.
15 Monero (XMR) La principale criptovaluta incentrata sulla privacy che utilizza transazioni non tracciabili.
16 Kusama (KSM) Blockchain sperimentale per testare gli aggiornamenti di Polkadot.
17 Ethereum Classic (ETC) La blockchain originale di Ethereum che ora funge da piattaforma per gli smart contract.
18 VeChain (VET) Blockchain incentrata sulle imprese per le catene di approvvigionamento e la logistica.
19 THORChain (RUNE) Protocollo di liquidità decentralizzato che consente scambi tra catene.
20 Elrond (EGLD) Piattaforma blockchain scalabile che utilizza lo sharding per un elevato throughput.
21 Theta (THETA) Rete decentralizzata di streaming e consegna di video.
22 Hedera Hashgraph (HBAR) Libro mastro distribuito alternativo incentrato su velocità e stabilità.
23 Neutrino USD (USDN) Stablecoin algoritmica che punta alla stabilità senza garanzie.
24 Il Grafico (GRT) Protocollo di indicizzazione che organizza i dati della blockchain.
25 Loopring (LRC) Protocollo di scambio decentralizzato per la creazione di piattaforme di trading.
26 1inch (1INCH) Aggregatore di scambi decentralizzato che collega la liquidità del DEX.
27 PancakeSwap (CAKE) Scambio decentralizzato leader su Binance Smart Chain.
28 Gettone di attenzione di base (BAT) Permette agli inserzionisti di pagare gli utenti per la visualizzazione degli annunci.
29 Zcash (ZEC) Una valuta digitale che protegge la privacy e che si basa su solide basi scientifiche.
30 KuCoin (KCS) Gettone nativo dello scambio di criptovalute KuCoin.

Questo elenco evidenzia progetti consolidati che si sono ritagliati ruoli reali come stablecoin, oracoli, DEX, soluzioni di scaling e concorrenti della blockchain. Tutti dimostrano un valore tangibile per l’ecosistema blockchain più ampio.

Le Migliori Criptovalute Emergenti

Oltre alle criptovalute con la più alta capitalizzazione di mercato, ecco alcune criptovalute emergenti da tenere d’occhio:

  • Avalanche (AVAX) – Piattaforma layer 1 velocissima che compete con Ethereum. Ha già un fiorente ecosistema DeFi.
  • Fantom (FTM) – Anch’essa una piattaforma di contratti intelligenti ad alta velocità compatibile con Ethereum e con commissioni ridotte.
  • Tezos (XTZ) – Blockchain proof-of-stake auto-aggiornante con verifica formale dei contratti intelligenti.
  • Protocollo NEAR (NEAR) – Blockchain di facile utilizzo guidata dalla comunità e progettata per l’usabilità.
  • Hedera Hashgraph (HBAR) – Libro mastro distribuito alternativo che promette velocità e stabilità.
  • The Graph (GRT) – Protocollo di indicizzazione per organizzare i feed di dati blockchain.
  • Internet Computer (ICP) – Piattaforma per la creazione di servizi e applicazioni internet decentralizzati.
  • Filecoin (FIL) – Rete di archiviazione decentralizzata che utilizza lo spazio inutilizzato del disco rigido.
  • Theta Network (THETA) – Rete di streaming e consegna di video basata su blockchain.
  • Shiba Inu (SHIB) – Una criptovaluta meme che ha guadagnato popolarità come alternativa a Dogecoin, con un ampio seguito online e progetti di ecosistema in crescita.

Queste criptovalute emergenti dimostrano un potenziale entusiasmante nelle rispettive nicchie tecnologiche. Sebbene siano più rischiose delle criptovalute blue chip, potrebbero generare rendimenti sostanziali se l’adozione continuerà.

Analisi della Storia dei Prezzi e della Volatilità

L’analisi della storia dei prezzi di una criptovaluta può fornire una prospettiva sui livelli di prezzo chiave e un’anteprima della potenziale volatilità.

Ad esempio, il Bitcoin ha visto diversi cicli di boom e bust dalla sua creazione nel 2009:

  • Primi scambi – Il Bitcoin ha scambiato sotto 1 dollaro fino all’inizio del 2011, poi ha raggiunto i 30 dollari a metà 2011 prima di crollare di nuovo sotto i 3 dollari alla fine del 2012. Questo ha dimostrato la sua estrema volatilità fin dall’inizio, anche quando l’adozione era minima.
  • Prima corsa al rialzo della criptovaluta – Il Bitcoin è schizzato a quasi 1200 dollari nel dicembre 2013, per poi scendere sotto i 200 dollari nei 14 mesi successivi.
  • corsa al rialzo del 2016 – Dopo diversi anni di relativa calma, il Bitcoin è salito a circa 19.800 dollari nel dicembre 2017 per poi crollare di oltre l’80% sotto i 3.300 dollari nel dicembre 2018. Il grande clamore che ha caratterizzato la fine di questa corsa ha portato molti speculatori alle prime armi.
  • Attuale corsa al rialzo – Dopo essersi consolidato nella fascia tra i 20.000 e i 30.000 dollari per diversi mesi, il Bitcoin è decollato a partire dalla fine del 2023.

Questi picchi e ribassi evidenziano la volatilità storica del Bitcoin, strettamente legata ai cicli di hype e al boom di attenzione da parte di media e rivenditori, seguiti da crolli per la presa di profitto. Tuttavia, l’adozione è aumentata in modo significativo ad ogni ciclo successivo. Imparare a ingrandire i grafici dei prezzi e concentrarsi sulle linee di tendenza a lungo termine rispetto ai prezzi principali può aiutare a superare i timori della volatilità a breve termine.

Analisi Tecnica delle Crypto asset

Sebbene i mercati delle criptovalute si comportino in modo dinamico, i grafici dei prezzi storici consentono di effettuare un’analisi tecnica per prendere decisioni di trading. Alcuni strumenti chiave di analisi tecnica sono:

  • Linee di tendenza – tracciate per collegare i massimi e i minimi delle oscillazioni per analizzare le tendenze direzionali. Le linee di tendenza che si inclinano verso l’alto indicano uno slancio rialzista.
  • Supporto/Resistenza – Livelli di prezzo significativi in cui gli acquirenti/venditori tendono a riunirsi. Fungono da pavimento (supporto) o da soffitto (resistenza) per il movimento dei prezzi.
  • Medie mobili – Linee tracciate sulla media dei prezzi di chiusura in determinati periodi di tempo (ad esempio 20 giorni, 50 giorni, 200 giorni) per determinare la tendenza del mercato. Gli incroci aurei/mortali tra le medie mobili segnalano importanti cambiamenti di tendenza.
  • Volume di trading – I volumi di trading più elevati danno la certezza che un movimento di prezzo sia sostenuto da un’attività significativa piuttosto che da un’azione di prezzo artificiale.
  • Market Cap – Il market cap, ottenuto moltiplicando l’offerta in circolazione per il prezzo, aiuta a valutare la dimensione complessiva di una criptovaluta e la sua capacità di salire. Il confronto del market cap con altri asset illustra il potenziale di rialzo relativo.
  • Indicatori (RSI, MACD, Stocastico) – Formule matematiche che aiutano a valutare le condizioni di ipercomprato/ipervenduto e a confermare la tendenza attraverso i crossover.

Nessun indicatore fornisce un segnale perfetto. Combinando l’analisi del trend, le zone di supporto/resistenza, le medie mobili, il volume, la capitalizzazione del mercato e le letture degli indicatori si ottiene un quadro più accurato delle condizioni di mercato per prendere decisioni di trading.

Analisi Fondamentale delle Criptovalute

Mentre l’analisi tecnica si concentra su grafici e indicatori, l’analisi fondamentale si addentra direttamente nelle caratteristiche di fondo di una criptovaluta e negli sviluppi del mondo reale per determinarne il valore. I fattori fondamentali principali sono:

  • Metriche di adozione – La crescita degli utenti, il conteggio delle transazioni, gli indirizzi attivi, l’attività degli sviluppatori segnalano un reale slancio di adozione, fondamentale per l’apprezzamento del prezzo.
  • Sviluppi della rete – I miglioramenti dei protocolli, le integrazioni e gli aggiornamenti tecnologici ampliano le funzionalità e l’utilità, aumentando le prospettive.
  • Collaborazioni/investimenti – La collaborazione con aziende e investimenti istituzionali fornisce validità e una maggiore portata.
  • Cambiamenti normativi – L’evoluzione dei regolamenti governativi e la supervisione hanno un impatto sull’accessibilità e sulla domanda di criptovalute.
  • Dinamiche di mercato – Le tendenze macroeconomiche, il clima degli investimenti e le innovazioni concorrenti delle criptovalute fanno pressione sulle valutazioni di mercato.

Il monitoraggio delle notizie sulle criptovalute, delle comunità di sviluppatori, dei social media e delle metriche fondamentali per l’adozione delle imprese fornisce segnali utili. Investire sulla base di solidi fondamenti piuttosto che sulla base dell’entusiasmo o delle emozioni aumenta la probabilità di guadagni a lungo termine.

Quanto Allocare Verso le Criptovalute

Data l’estrema volatilità delle criptovalute, limita l’esposizione a una percentuale moderata del tuo portafoglio di investimento complessivo in base alla tolleranza al rischio:

  • Portafoglio conservativo – l’1-2% allocato alle criptovalute consente un’esposizione al rialzo riducendo al minimo la volatilità complessiva.
  • Portafoglio moderato – l’allocazione del 2-5% di criptovalute rappresenta una giusta via di mezzo tra l’ottimizzazione del rischio e del rendimento.
  • Portafoglio aggressivo – un’allocazione del 5-10% in criptovalute offre un forte potenziale di rialzo, ma con un rischio concentrato.

Riequilibrare le allocazioni a soglie regolari (10-25% sopra gli obiettivi) prendendo profitto e riallocando per riallinearsi ai livelli consigliati. Evita le scommesse eccessive che possono distruggere il tuo portafoglio.

Mediazione del Costo del Dollaro

Investire in modo forfettario in un asset volatile come la criptovaluta può portare a entrate sbagliate. La media del costo del dollaro offre un approccio di ingresso più prudente.

Con la media del costo del dollaro, si investono importi in dollari uguali a intervalli regolari, come 500 dollari alla settimana, invece di cercare di cronometrare perfettamente i top e i bottom. Rispettando il programma, si riduce la volatilità e il rischio di ribasso.

Ad esempio, investire 100 dollari in Bitcoin il primo di ogni mese per 12 mesi ridurrà la tua base di costo media rispetto all’investimento di una somma forfettaria di 1200 dollari in una sola volta.

Tasse sulle Criptovalute – Cosa c’è da Sapere

I profitti e le transazioni delle criptovalute sono soggetti a regole fiscali diverse rispetto alle azioni e ad altri beni:

  • Imposta sulle plusvalenze – Si applica ai profitti delle criptovalute ogni volta che le vendi o le scambi. È tassata allo 0%, al 15% o al 20% a seconda del reddito.
  • Wash Sale Rule – Non si applica alle criptovalute, quindi puoi rivendicare le perdite fiscali derivanti da operazioni a breve termine prima di riacquistarle.
  • Eccezione fiscale de minimis – Le transazioni personali inferiori a 200 dollari non devono essere dichiarate per le plusvalenze.
  • Documentazione fiscale – Le transazioni sugli scambi devono essere documentate per calcolare la base di costo e le plusvalenze.

Rivolgiti a un professionista fiscale esperto di criptovalute per compilare correttamente le imposte sulla tua attività in criptovalute e ridurre al minimo le responsabilità. Tieni una documentazione dettagliata di tutti gli acquisti, le vendite, gli scambi e i regali di criptovalute.

Non Dimenticare la Gestione del Rischio

Data la propensione delle criptovalute a cicli violenti di boom e bust, la gestione del rischio è fondamentale per preservare il tuo capitale. Le tecniche di gestione del rischio più prudenti includono:

  • Diversificazione – Non puntare tutto su un unico paniere. Alloca un mix di criptovalute e classi di attività.
  • Dimensionamento delle posizioni – Dimensiona le posizioni in base alle dimensioni del tuo conto in modo da evitare che una singola operazione ti distrugga. l’1-5% per posizione è prudente.
  • Stop Loss – Utilizza ordini stop market o stop limit per limitare il ribasso quando il momentum si sposta a tuo sfavore.
  • Presa di profitto – Prendi periodicamente dei profitti durante le fasi di rialzo per recuperare l’investimento iniziale e per guadagnare denaro dalla casa.
  • Disciplina mentale – Non farti prendere dall’entusiasmo o dalla FOMO comprando sui massimi. Attieniti al tuo piano.

Con le criptovalute che rischiano di entrare in mercati ribassisti prolungati, concentrarsi su una gestione efficace del rischio ti garantisce di sopravvivere alla volatilità.

Scegli le Migliori Criptovalute su Cui investire Oggi?

Le criptovalute offrono una nuova e interessante classe di asset digitali per gli investitori che cercano di ottenere un rialzo al di fuori dei mercati tradizionali. Tuttavia, gli investimenti in criptovalute comportano anche una notevole volatilità, rischi e insidie. Un’attenta ricerca dei progetti, la gestione delle allocazioni, l’utilizzo della media del costo del dollaro e l’applicazione di una sana gestione del rischio separano i vincitori dai perdenti.

Concentra i tuoi sforzi su progetti blockchain di alta qualità, come Bitcoin, Ethereum e Solana, che dimostrano una reale capacità di tenuta, piuttosto che scommettere su progetti speculativi. I progetti blockchain che aggiungono utilità e valore reali hanno le migliori possibilità di emergere nel lungo periodo.

Gianluca Lombardi

Gianluca è il caporedattore di questo sito. Laureato in finanza, è un trader attivo che ha testato tutte le piattaforme di trading e ne conosce tutti i segreti. La tecnologia è la sua passione e trascorre gran parte del suo tempo libero nel metaverso. Gianluca ama imparare cose nuove, ricercare, discutere e scrivere di tecnologia, soprattutto quando si tratta di criptovalute e tecnologia blockchain.