ICP è la Migliore Criptovaluta su Cui Investire nel 2024?

Gianluca Lombardi, 5 min di lettura
Ultimo aggiornamento: 20 Gennaio, 2024

icp crypto è un buon investimento nel 2024?

ICP, nota anche come Internet Computer, è una criptovaluta relativamente nuova che ha generato molto scalpore sin dal suo lancio nel maggio 2021. Con il suo obiettivo di costruire un’internet più decentralizzata, ICP mira a diventare uno dei principali protagonisti dello spazio delle criptovalute nei prossimi anni.

Ma qual è la migliore criptovaluta su cui investire in questo momento e ICP è un buon investimento a lungo termine? Il suo prezzo aumenterà in modo sostanziale entro il 2024?

Ecco cosa tratteremo:

Vediamo se ICP dovrebbe far parte del tuo portafoglio di criptovalute nel 2024 e oltre.

Cos’è Internet Computer (ICP)?

ICP è la criptovaluta nativa del progetto blockchain Internet Computer. L’obiettivo di Internet Computer è quello di costruire una piattaforma e un’infrastruttura informatica decentralizzata che supporti servizi internet basati su smart contract.

La piattaforma di Internet Computer funziona indipendentemente da internet installando blockchain “a chiave di catena” su nodi indipendenti. L’idea è quella di creare un ambiente scalabile alternativo in cui gli sviluppatori possano creare software e servizi senza affidarsi ai tradizionali server internet.

Il token ICP alimenta la rete Internet Computer. Viene utilizzato per attività quali:

  • Fornire il consenso e governare la rete
  • Premiare gli operatori dei nodi
  • Alimentare i servizi costruiti su Internet Computer

La criptovaluta ICP e la piattaforma Internet Computer sono state create da DFINITY, un’organizzazione no-profit con sede a Zurigo. DFINITY ha raccolto oltre 120 milioni di dollari di finanziamenti per sviluppare la tecnologia.

Il token ICP è stato lanciato per la prima volta per la negoziazione il 10 maggio 2021. Ha rapidamente raggiunto un prezzo superiore a 700 dollari prima di crollare. Diamo un’occhiata più da vicino alla storia del prezzo di ICP.

Storia del prezzo e performance di ICP

ICP ha avuto uno dei lanci di prezzo più volatili di qualsiasi altra criptovaluta nel 2021. Ecco una panoramica delle principali tappe del prezzo:

  • 10 maggio 2021: Il token ICP viene lanciato sugli scambi a un prezzo di circa 120 dollari
  • 12 maggio 2021: ICP raggiunge un prezzo massimo storico di 747 dollari
  • 23 maggio 2021: Il prezzo scende di nuovo sotto i 100 dollari nei giorni successivi
  • Giugno – luglio 2021: ICP oscilla tra i 50 e i 100 dollari
  • Agosto – settembre 2021: Il prezzo scende nella fascia tra i 40 e i 60 dollari
  • Ottobre 2021: ICP scende fino a 22 dollari durante un crollo del mercato delle criptovalute
  • 2022-2023: oscilla tra i 4 e i 5 dollari per moneta.

A dicembre 2023, ICP viene scambiata a circa 9 dollari, il che le conferisce una capitalizzazione di mercato di circa 4,1 miliardi di dollari. Ciò la rende la 23esima criptovaluta per capitalizzazione di mercato.

Il lancio e il picco di entusiasmo hanno portato ICP a livelli mai raggiunti prima, ma da allora è crollata e ha faticato a ritrovare slancio. La storia dei prezzi mostra che ICP tende a seguire i movimenti di prezzo del mercato delle criptovalute in generale.

Esaminiamo ora la tecnologia e i potenziali vantaggi competitivi di ICP.

Tecnologia e vantaggi competitivi di ICP

La tecnologia di base di ICP comprende:

  • Accumulatori di Stato inversi – Consente alla blockchain di Internet Computer di elaborare le transazioni in parallelo mantenendo il consenso. Ciò consente un’elevata produttività.
  • Tecnologia Chain Key – Genera casualità durante le operazioni della blockchain per migliorare la sicurezza.
  • Node Machines – Hardware server specializzato che esegue il software di Internet Computer. Fornisce un’infrastruttura decentralizzata.
  • Canister Smart Contracts – Simili agli smart contracts di piattaforme come Ethereum, ma con miglioramenti come il supporto di più linguaggi di programmazione.

Alcuni potenziali vantaggi di ICP includono:

  • Elevata scalabilità – Progettato per gestire elevati volumi di transazioni con tempi di elaborazione rapidi.
  • Sicurezza – Offre una sicurezza paragonabile a quella di Bitcoin ed Ethereum, migliorando alcuni aspetti.
  • Commissioni ridotte – Le transazioni e le chiamate agli smart contract costano una frazione delle commissioni di Ethereum.
  • Interoperabilità – ICP può integrarsi con altre blockchain grazie alla “crittografia a chiave di catena”.
  • Facilità di sviluppo – Supporto per linguaggi popolari come Rust, Motoko e presto altri linguaggi.

Questa tecnologia mira a risolvere alcuni dei principali problemi che affliggono le piattaforme blockchain, come i limiti di scalabilità e le tariffe elevate. Tuttavia, ICP è ancora nuova e non è ancora stata sperimentata rispetto a Ethereum, che gode di un forte vantaggio di novità.

Diamo ora un’occhiata alla tokenomics di ICP.

Tokenomica di ICP

La comprensione della tokenomics aiuta a valutare le potenziali prospettive del prezzo e del ruolo di ICP nell’ecosistema di Internet Computer. Ecco alcuni dettagli chiave sulla tokenomics di ICP:

  • Offerta massima – 469.213.710 ICP sono stati creati alla genesi. Non verranno coniati altri gettoni.
  • Offerta attuale – Circa 258 milioni di ICP sono attualmente in circolazione. Il resto è bloccato per i primi contributori.
  • Distribuzione – Gli ICP sono stati distribuiti attraverso lanci aerei, incentivi per la comunità e contratti Teal. Molto poco è stato pre-estratto da DFINITY.
  • Utilità del token – Utilizzato per la governance, il consenso, il pagamento delle tariffe del gas, lo staking e la fornitura di utilità per le applicazioni.
  • Ricompense per le puntate – I titolari di ICP possono puntare i loro token nei neuroni per ottenere ricompense di voto. Il TAEG medio è di ~6%.
  • Tasso di inflazione – L’offerta in circolazione aumenta di circa il 20% nel primo anno, ma scende a circa il 5% nel lungo periodo a causa della riduzione delle emissioni di token.

L’offerta limitata e la possibilità di puntare ICP per ottenere ricompense lo rendono interessante dal punto di vista dell’investimento. Tuttavia, l’ampia distribuzione iniziale e l’elevata inflazione iniziale hanno fatto crollare il prezzo.

Ora diamo un’occhiata alle previsioni di alcuni esperti sul prezzo futuro di ICP.

Previsioni sul prezzo di ICP per il 2024

Data la volatilità di ICP dal momento del lancio, c’è una certa incertezza sul suo prezzo potenziale nei prossimi due anni. Ecco alcune previsioni degli esperti di criptovalute per il 2024:

  • TradingBeasts: Prevede che ICP sarà scambiata tra 25 e 50 dollari nel 2024.
  • WalletInvestor: Prevede che ICP raggiungerà ~$450 entro maggio 2024.
  • DigitalCoinPrice: Prevede che ICP raggiungerà i 56 dollari entro il 2024.
  • CoinPriceForecast: Prevede che il prezzo dell’ICP possa superare i 250 dollari entro la metà del 2024.
  • CryptoNewsZ: ritiene che il prezzo di 100 dollari sia raggiungibile se l’attività di sviluppo e l’adozione aumenteranno.

La maggior parte degli analisti prevede che il prezzo dell’ICP possa aumentare di almeno 2-5 volte rispetto al prezzo attuale, sulla base di un modesto aumento dell’adozione. Le previsioni più rialziste vedono un guadagno di 10 volte se ICP riuscirà a guadagnare la trazione degli sviluppatori rispetto ai concorrenti.

Ma queste sono solo previsioni a breve termine. Parleremo poi del potenziale di investimento a lungo termine.

ICP è un buon investimento a lungo termine?

Se ICP è un buon investimento a lungo termine in criptovalute dipende in gran parte da due fattori chiave:

  1. La tecnologia è in grado di mantenere le sue promesse e di essere adottata?
  2. In che misura ICP può competere con “piattaforme di contratti intelligenti” come Ethereum, Solana e Polkadot?

Se l’Internet Computer può davvero evolversi in una migliore infrastruttura informatica globale decentralizzata, la sua utilità e il suo valore dovrebbero crescere notevolmente nell’arco di 5-10 anni. L’adozione diffusa da parte degli sviluppatori e l’utilizzo reale delle piattaforme alimentate da ICP determineranno il successo.

Tuttavia, Ethereum ha già un enorme vantaggio e i prossimi aggiornamenti di Eth2 ne miglioreranno notevolmente la scalabilità e le capacità. ICP potrebbe faticare a convincere gli sviluppatori a costruire sulle sue nuove piattaforme rispetto al collaudato ecosistema di Ethereum.

ICP sembra avere dei vantaggi tecnologici rispetto a Ethereum in aree come il throughput e i costi. Ma la tecnologia da sola non basta: per prosperare ha bisogno di un ecosistema attivo di sviluppatori, utenti e applicazioni.

Oltre a Ethereum, ICP deve affrontare la crescente concorrenza di nuove piattaforme di contratti intelligenti come Solana, Avalanche e Polkadot.

Nel complesso, anche se il potenziale c’è, ICP ha davanti a sé una strada impegnativa per affermarsi come piattaforma blockchain ampiamente utilizzata nel lungo periodo. La sua tecnologia merita un certo ottimismo da parte degli investitori, ma le aspettative devono essere realistiche.

Conclusioni

ICP promette di essere uno dei progetti crittografici più ambiziosi, con l’obiettivo di evolvere l’infrastruttura stessa di internet. Tuttavia, la tecnologia è ancora nuova e l’adozione rimane minima.

Per gli investitori, ICP rappresenta una scommessa ad alto rischio e ad alto rendimento sul futuro dell’informatica decentralizzata. Nel breve termine, il titolo appare sottovalutato a ~17$ e potrebbe registrare un rimbalzo a 50$ grazie al rinnovato entusiasmo e alle speculazioni.

Ma nel lungo periodo, ICP deve ritagliarsi un ruolo nel web3 per ottenere rendimenti esponenziali. Le sue prospettive a lungo termine dipendono in larga misura dall’aumento dell’attività degli sviluppatori e dall’espansione dell’utilizzo nel mondo reale nei prossimi 1-2 anni.

Per ora, ICP merita una piccola posizione speculativa in un portafoglio di criptovalute diversificato, soprattutto ai prezzi attuali. Ma per investire fondi significativi dovremmo aspettare che la tecnologia maturi e l’adozione acceleri.

Gianluca Lombardi

Gianluca è il caporedattore di questo sito. Laureato in finanza, è un trader attivo che ha testato tutte le piattaforme di trading e ne conosce tutti i segreti. La tecnologia è la sua passione e trascorre gran parte del suo tempo libero nel metaverso. Gianluca ama imparare cose nuove, ricercare, discutere e scrivere di tecnologia, soprattutto quando si tratta di criptovalute e tecnologia blockchain.