Weekly Pulse #10: Panoramica Settimanale del Mercato

Gianluca Lombardi, 5 min di lettura
Ultimo aggiornamento: 13 Maggio, 2024

Riassunto settimanale del mercato delle criptovalute

Una settimana turbolenta per la regolamentazione e la politica delle criptovalute

La scorsa settimana ha visto diversi sviluppi importanti all’intersezione tra cripto e politica, scatenando un acceso dibattito.

Si è iniziato con un voto del Congresso su una proposta di legge per ribaltare un bollettino contabile della SEC che richiede alle banche di classificare le attività di cripto come passività. In una mossa senza precedenti, l’amministrazione Biden si è pubblicamente opposta alla proposta di legge bipartisan poche ore prima del voto. Tuttavia, 21 Democratici della Camera hanno rotto i ranghi per sostenere l’abrogazione, dimostrando il crescente appeal della criptovaluta in tutto lo spettro politico. La legge è passata alla Camera.

Il dramma politico è continuato in occasione di una cena ospitata da Donald Trump, dove ha esplicitamente appoggiato la criptovaluta e criticato la posizione dell’amministrazione Biden. Il video ha ripreso Trump che si impegnava a sostenere il settore se fosse stato eletto nel 2024, mentre attaccava il Presidente della SEC Gary Gensler.

Il sostegno vocale di Trump aumenta la percezione che la crittografia sia diventata una questione di parte allineata alla politica repubblicana. Tuttavia, anche i Democratici hanno sostenuto la crittografia e il sostegno bipartisan resta fondamentale per la crescita del settore. Tuttavia, la crittografia potrebbe giocare un ruolo importante nella corsa presidenziale del 2024.

Recupero a sorpresa per i richiedenti FTX

In uno sviluppo scioccante, una bozza del piano di ristrutturazione di FTX ha mostrato che i creditori potrebbero recuperare circa 118 centesimi di dollaro. L’alto tasso di recupero ha scatenato un’impennata nell’acquisto di crediti da parte di creditori preoccupati per le passività fiscali e che cercano di uscire dalle posizioni. I crediti di FTX ora scambiano tra il 101-112%, in quanto gli acquirenti scommettono sul rialzo.

Naturalmente, poiché i crediti sono denominati nel valore attuale del Bitcoin, i valori di recupero grezzi rimangono poco brillanti per la maggior parte dei clienti. Ma per i trader in grado di realizzare guadagni vendendo i crediti, gli sviluppi rappresentano una notevole inversione di fortuna.

Il Bitcoin fatica a sostenere lo slancio

Il Bitcoin ha affrontato la pressione di vendita alla fine della scorsa settimana, nonostante l’inizio a 63,5k dollari. Venerdì, era sceso bruscamente a ~$60k, spinto da dati economici deludenti e da oltre $56 milioni di liquidazioni. Il rilascio dell’indice dei prezzi al consumo di questa settimana potrebbe avere un ulteriore impatto sul prezzo del Bitcoin. Per ora, i tori stanno lottando per riprendere il controllo del mercato.

La Nigeria arresta un dirigente di Binance

La scorsa settimana sono scoppiate tensioni tra la Nigeria e Binance, la borsa di criptovalute più grande del mondo. Il CEO di Binance, Richard Teng, ha chiesto alla Nigeria di rilasciare un dirigente di Binance detenuto, Tigran Gambaryan, scatenando un incidente internazionale.

La Nigeria ha vietato il trading di criptovalute nella sua valuta locale all’inizio di quest’anno, per problemi di controllo della valuta. Binance sostiene che la Nigeria abbia chiesto un riscatto di 150 milioni di dollari in cripto per il rilascio di Gambaryan. La situazione sottolinea i crescenti rischi geopolitici mentre la criptovaluta penetra in nuovi mercati a livello globale.

Nell’ultima settimana non sono mancati i drammi della criptovaluta sia sul fronte politico che su quello economico. Sebbene i prezzi siano attualmente al di sotto dei massimi recenti, sviluppi come i pagamenti FTX dimostrano la resilienza del settore nonostante le turbolenze del mercato. Tuttavia, l’incertezza normativa persiste, assicurando che il percorso della criptovaluta rimanga complesso.

Recap settimanale dei mercati Legacy

Panoramica

La scorsa settimana ha visto un rally delle azioni globali, guidato dall’ottimismo sugli utili e dai dati economici a sostegno dei tagli dei tassi d’interesse. L’S&P 500 ha chiuso a meno dell’1% dal suo massimo storico, mentre i rendimenti del Tesoro e il dollaro sono rimasti stabili. Gli eventi chiave che hanno influenzato i mercati sono stati i dati sulle richieste di disoccupazione negli Stati Uniti, i dati sull’inflazione in arrivo, i discorsi della Fed e le relazioni sugli utili.

Azioni

Le azioni si rafforzano grazie ai guadagni e ai dati economici

L’indice Stoxx 600 ha guadagnato lo 0,9% la scorsa settimana, registrando la migliore performance settimanale in oltre tre mesi. Anche i futures dell’S&P 500 sono saliti dello 0,4%, dopo che l’indice ha quasi recuperato il suo massimo storico. L’ottimismo è derivato dai forti dati sulle richieste di disoccupazione negli Stati Uniti, che sostengono l’ipotesi di un taglio dei tassi, nonché dalla positività degli utili.

Guadagni migliori per la maggior parte dei titoli dei beni di consumo

Il settore dei beni di consumo ha visto battere gli utili di 10 delle 12 società dello S&P 500, guidate da Coca-Cola e Kraft Heinz. Di conseguenza, il Consumer Staples Select Sector SPDR ETF (XLP) è salito durante la settimana. Tuttavia, il titolo di Novo Nordisk è sceso del 2,5% in seguito alla relazione sul primo trimestre.

Il titolo Apple sale del 6% dopo i guadagni

Le azioni Apple hanno fatto un balzo del 6% dopo che l’azienda ha registrato guadagni migliori del previsto, nonostante un calo dei ricavi del 4%. Gli analisti rimangono ottimisti, visto il piano record di riacquisto di azioni da 110 miliardi di dollari di Apple. Il nostro portafoglio di buyback merita un’occhiata.

Valute

I rendimenti scendono quando i dati sull’occupazione deludono

I rendimenti dei Treasury statunitensi sono scesi dopo che i dati sull’occupazione di aprile hanno mostrato una crescita più debole dei posti di lavoro e un tasso di disoccupazione del 3,9%. Di conseguenza, il rendimento a 10 anni è sceso al 4,5%.

Il dollaro guadagna contro la volatilità dello yen Lo yen giapponese ha subito un’impennata la scorsa settimana, salendo a 160 contro il dollaro prima di ritirarsi a 156 a causa di un sospetto intervento. Secondo le stime, il Giappone potrebbe aver impiegato 32,7-39,2 miliardi di dollari per frenare un rafforzamento eccessivo.

Materie prime

I cereali sono in rialzo per le preoccupazioni sui raccolti globali I futures di mais, soia e grano hanno raggiunto i massimi di molti mesi a causa dei problemi di approvvigionamento dovuti a problemi meteorologici e malattie in esportatori chiave come Brasile, Argentina e Russia.

Il petrolio estende i guadagni grazie ai venti di coda tecnici

I prezzi del petrolio hanno prolungato la loro striscia vincente di 3 giorni, trovando supporto nei principali indicatori tecnici. Gli investitori continuano a monitorare la geopolitica e le tendenze della domanda globale per ottenere ulteriori indicazioni.

L’oro recupera il livello di 2.370 dollari

I prezzi dell’oro sono rimbalzati sopra i 2.370 dollari l’oncia, mentre i mercati analizzavano le prospettive dei tassi, il sentimento degli asset di rischio e l’economia. La nostra analisi tecnica aiuta i trader ad orientarsi tra i cambiamenti.

La settimana prossima

I guadagni previsti per questa settimana includono Disney e BP, mentre gli eventi che movimentano il mercato sono i dati sul commercio cinese, le decisioni politiche della Banca d’Inghilterra e della Reserve Bank of Australia, le richieste di disoccupazione negli Stati Uniti e i dati sull’occupazione in Canada. L’andamento delle presenze e dei profitti di Disney attirerà l’attenzione in un contesto di incertezza macro, mentre BP dovrà affrontare l’esame dei ritorni di cassa e dei costi.

Il rally di questa settimana ha portato diversi indici chiave vicino ai massimi storici, grazie agli utili e ai dati che hanno rafforzato l’ipotesi di una politica accomodante. I rendimenti del Tesoro sono diminuiti in risposta, mentre le materie prime hanno lottato con il clima e i problemi di approvvigionamento. I prossimi dati sull’occupazione, sul commercio e sull’inflazione dovrebbero stimolare un ulteriore posizionamento nelle valute e nelle azioni. La nostra ricerca aiuta a guidare i trader sui cambiamenti tecnici e fondamentali.

Gianluca Lombardi

Gianluca è il caporedattore di questo sito. Laureato in finanza, è un trader attivo che ha testato tutte le piattaforme di trading e ne conosce tutti i segreti. La tecnologia è la sua passione e trascorre gran parte del suo tempo libero nel metaverso. Gianluca ama imparare cose nuove, ricercare, discutere e scrivere di tecnologia, soprattutto quando si tratta di criptovalute e tecnologia blockchain.